Pantheum S.r.l.

Elettrosmog

Approfondimenti

Maggiori dettagli sono disponibili, in formato PDF, a questo link:

Portable Document Format Elettrosmog.pdf   (0,1 Mb)

Introduzione

Si parla molto oggi di inquinamento elettromagnetico nelle città, nelle case, negli uffici e negli altri ambienti di lavoro e le informazioni che circolano sono spesso contrastanti. Alcuni mettono in guardia le persone dalla estrema nocività delle radiazioni derivanti dai ripetitori, dai cavi elettrici, dalle stazioni radiobase etc.., mentre altri ricercatori continuano a fornire prove dell'innocuità dei campi radianti e dell'impossibilità di collegarli con qualsivoglia patologia che affligga le persone.

Secondo noi la confusione nell'informazione alimenta spesso una situazione di timore incondizionato e ci fa sentire in uno stato di impotenza di fronte a fenomeni “più grandi di noi” manovrati da aziende multinazionali che fanno il bello ed il cattivo tempo a loro piacimento.

Per queste ragioni riteniamo fondamentale acquisire alcune conoscenze di base che ci consentano di fare delle valutazioni individuali sulla situazione che viviamo a casa nostra, nel nostro posto di lavoro, nella nostra città! Bisogna tener presente infatti che noi siamo una macchina elettromagnetica che vive grazie a campi elettromagnetici naturali in cui siamo immersi e che genera propri campi attorno agli organi più importanti come il cuore ed il cervello.

Nell'approfondimento si indica con chiarezza quello che può essere una distorsione dai naturali processi che governano l'equilibrio tra cielo e terra e che viene generato artificialmente dall'uomo, nelle sue attività industriali, di trasporto e di comunicazione.

Conoscere le caratteristiche dei diversi tipi di radiazioni che possono essere ionizzanti o non ionizzanti a seconda della loro lunghezza d'onda ci consente di valutare meglio gli effetti che diverse sorgenti possono avere sulla salute dell'uomo.

Avere informazioni aggiornate sulle varie normative vigenti oggi in Italia e sui valori limite consentiti ci permette di valutare eventuali situazioni fuori legge con semplici misurazioni strumentali.

Ma soprattutto conoscere i valori limite consigliati per evitare situazioni di rischio, valori ben diversi da quelli stabiliti dalla legislazione nazionale, ci aiuta a decidere se è il caso di attivarci per valutare una qualche protezione da situazioni potenzialmente stressanti e pericolose.

La realtà è che ognuno di noi può reagire in modo diverso a condizioni di elettrosmog e quindi non possiamo prevedere con certezza che un ambiente inquinato porterà ad una qualche patologia.

Sapere per non temere e soprattutto poter intervenire a scopo preventivo quando le condizioni siano a rischio o quando alcuni sintomi accusati rientrino tra quelli più frequenti dovuti all'elettrosmog.

Nel dubbio una telefonata per un consiglio o per un maggiore chiarimento va fatta a Pantheum senza dover chiedere consulenze a pagamento od acquistare prodotti per protezioni individuali o ambientali.